Tampere

Tampere – situata sulle rive delle cascate Tammerkoski, tra due laghi, Näsijärvi e Pyhäjärvi – è la terza città più grande della Finlandia, il secondo centro come velocità di crescita ed è la più grande città sulla terraferma di tutti i Paesi nordici, con 215.168 abitanti. Il progetto EU-GUGLE si svolge a Tammela, che è un’area residenziale tradizionale non densamente costruita, vicina al centro città e alla ferrovia. Le caratteristiche sono la tradizionale pianta quadrata con gruppi di edifici, una vivace piazza del mercato e parchi. Tammela ha necessità di riqualificazioni e un ampio potenziale perché avvenga uno sviluppo.

Tampere-nyhet-2014-08-21_2
Tampere-09.15
Tammelankulma 3

Il quartiere di Tammela

Tampere ha 215.168, la Regione Centrale di Tampere ne ha 360.681 e il quartiere di Tammela, dove si svolgeranno i rinnovamenti, ne ha 6.337. La distribuzione di età è prevalentemente alta, poiché il 94% degli abitanti ha più di 18 anni e solo il 6% ne ha meno. Può essere complicato avviare processi decisionali relativi alla riqualificazione di edifici posseduti da società private per la mancanza di reale interesse per le grandi riqualificazioni e per la mancanza di fondi.

Gli edifici riqualificati di Tampere

Il progetto EU-GUGLE sta facendo rapidi progressi a Tampere. Dalla fine del 2016 le azioni di riqualificazione originariamente previste sono già state completate in tutti gli otto edifici. Le soicetà di housing pilaota intendono fare ancora di più nel 2017.

I risultati della riqualificazione sono riportati in schede informative che dettagliano i differenti livelli del processo di riqualificazione e l‘impatto registrato sull’efficienza energetica e sulla produzione di produzione di energia rinnovabile. Se sei interessato alle attività svolte a Tampere clicca sul link qui sotto per scaricare le schede informative di ogni area dimostrativa.

Il gruppo di edifici

Il gruppo di edifici è costituito da appartamenti di proprietà privata, prevalentemente costruiiti tra il i1960 e il 1980. Gli edifici sono di proprietà di società private possedute dai proprietari degli appartamenti.

  • Una superficie di 30.000 m2 verrà rinnovata
  • Ci sono 560 abitanti negli edifici rinnovati
  • Verranno rinnovate circa 400 abitazioni

Cosa avverrà nel quartiere duante il progetto?

Per i sottotitoli in inglese avviare il video e poi scegliere il simbolo di testo nel menù inferiore.

Interventi tecnici e non tecnici previsti

  • Aggiunta di isolamento alle pareti
  • Riqualificazione delle finestre e delle porte-finestre
  • Vetratura dei balconi
  • Riqualificazione dei tetti/aggiunta di isolamento sui soffitti
  • Riqualificazione delle valvole dei termostati e calibratura della rete di riscaldamento
  • Riqualificazione del sistema di riscaldamento
  • Riqualificazione del sistema di calibrazione del riscaldamento
  • Pannelli solari
  • Aggiungere il recupero di calore al sistema di ventilazione
  • Pompe di calore alimentate da aria
  • Nuove tabulazioni
  • Misurazione del consumo d’acqua in ogni appartamento
  • Riqualificazione del sistema di drenaggio
  • Illuminazione a efficienza energetica
  • Controllo da remoto delle proprietà
  • Eventi mirati per i residenti e le altre parti coinvolte sui temi della riqualificazione e del costruire e vivere a efficienza energetica e in accordo con l’ambiente

Impatto

Il risparmio energetico previsto è del 40% I benefici per i diversi gruppi interessati dallo sviluppo del quartiere di Tammela saranno significativi. La riqualificazione delle aree dmisotrative pianificate creerà spazi sostenibili con una migliore qualità di vita e un formato che può essere replicato sia nell’area stessa che in altre aree. Il miglioramento della qualità aiuterà ad aumentare il valore degli edifici esistenti. Se tutto il progetto a Tammela avrà successo, darà residenze più moderne e efficienti dal punto di vista energetico per oltre 4.000 cittadini in un’area urbana verde con buoni servizi e collegamenti del trasporti, e allo stesso tempo ciò aiuterà la città ad affrontare le questioni legate al saldo migratorio e a trovare un format per i necessari processi di cambio di sdestinazione d‘uso. Il miglioramento dell’area sarà un beneficio per chi attualmente ci abita e per chiunque altro sia nell’area di influenza.

Modello di finanziamento

Il progetto può essere finanziato con gli fondi delle società edilizie, sia da soli sia combinando tra loro diversi modelli. Ci sono anche aiuti alla riqualificazione parzialmente pubblici e anche sussidi. Il progetto dà anche ulteriori fondi alle società edilizie selezionate.

Tampere Tammela map red

I lavori dureranno per il periodo 1.4.2013 – 31.12.2016 e il periodo di follow up sarà almeno di un anno.

Sfide principali

Il gruppo di edifici a Tammela consiste principalmente di abitazioni di proprietà degli abitanti (tramite quote delle società edilizie). Il sistema finlandese di società edilizie ha funzionato bene nella costruzione di nuove case. Tale sistema ha anche dato la possibilità ai nuclei familiari a basso reddito di comprare l’abitazione da essi occupata. Ora che gli edifici hanno raggiunto un’età nella quale è necessaria una riqualificazione, il modello che si era dimostrato eccellente per le nuove costruzioni, in questo frangente si è rivelato un ostacolo. La situazione di chi ha un appartamento in quanto possessore di quote delle società edilizie è diversa. I nuclei familiari possono basarsi su unsolo stipendio o due, o vivere di stipendi oppure di pensioni. I costi di riqualificazione sono divisi in base alla grandezza delle abitazioni, non al numero di abitanti o alla loro capacità finanziaria. I proprietari di case nelle società edilizie sono personalmente responsabili per la riqualificazione delle loro abitazioni mentre la riqualificazione dell’edificio e degli impianti tecnici sono a responsabilità congiunta, pertanto le decisioni su essi hanno bisogno di una maggioranza. Ci sono sempre unità abitative che non sono pronte per la riqualificazione, più che altro perchè può capitare che chi le occupa voglia stare lì solo per un breve periodo. Nuovi ostacoli alle riqualificazioni derivano da quelle abitazioni acquistate a scopo di investimento da persone anziane che cercano nell’affitto un’entrata integrativa della pensione. Spesso è impossibile trasferire completamente i costi delle riqualificazioni sugli affitti, e ciò alza utleriormente l’asticella nel processo di riqualificazione.