Gaziantep

Gaziantep è la sesta città più grande della Turchia, con una popolazione di 1,7 milioni di abitanti su una superficie di 6.819 km2. Gaziantep partecipa al progetto come città associata. Il gruppo di edifici della città è prevalentemente composto da edifici costruiti dopo gli anni 50 e molti di essi non hanno un isolamento esterno e hanno un sistema di riscaldamento inadeguato. In seguito al Piano D’Azione per i Cambiamenti Climatici recentemente adottato, Gaziantep intende lavorare sulle esperienze che veranno accumulate in EU-GUGLE per ridurre le proprie emissioni di CO2 e i consumi energetici del 20% entro il 2023, attraverso misure smart di riqualificazione.

Gaziantep tram lanes
Gaziantep info point

Il Piano D’Azione per i Cambiamenti Climatici di Gaziantep

Con la preparazione del Piano D’Azione per i Cambiamenti Climatici, la Municipalità Metropolitana di Gaziantep (Turchia) è diventata un esempio a livello nazionale grazie alle proprie iniziative e politiche mirate al miglioramento della vita dei cittadini in un’ottica di sostenibilità. Con questo studio, Gaziantep diventa pioniere a livello nazionale grazie a un’ampia analisi delle proprie emissioni di gas serra e delle possibili politiche future di adattamento e mitigazione

Obiettivi di riduzione dell’emissione di CO2

A seguito dei risultati del Piano D’Azione sul Clima, Gaziantep ha annunciato gli obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2

  • Riduzione del 20% of CO2 pro capite entro il 2023
  • Riduzione del 20% del consumo energetico pro capite nel 2023

Allo scopo di raggiungere questi due obiettivi, Gaziantep intende seguire i passi di EU-GUGLE verso obiettivi di sostenibilità attiva e coinvolta.

Il gruppo di edifici

Il gruppo di edifici di Gaziantep è composto principalmente di edifici costruiti dopo il 1950. La maggior parte di essi non ha incorporato un sistema di isolamento esterno dal calore (cappotto) per pareti e tetti.

Consumo di energia nell’area

A Gaziantep, il settore residenziale rappresenta il 33% dell’utilizzo del territorio. In questo settore, sono state votate due leggi in Turchia che sono entrate in vigore nel gennaio 2011. Per via della predominanza di sistemi di riscaldamento a carbone, il consumo di energia per i servizi di riscaldamento nel settore residenziale ha un grosso peso nel bilancio globale energetico della città. Nel settore residenziale, quasi l‘80% del consumo energetico riguarda il riscaldamento, nonostante un livello di comfort molto basso. Relativamente al riscaldamento dell’acqua, è stimato che quasi tutti gli edifici siano forniti di solare termico per la produzione di acqua calda. Nonostante l’uso del servizio di riscaldamento sia principalmente collettivo, i solari termici sono individuali. Questa situazione porta alla saturazione dei tetti per colpa di questi elementi. Dovrebbe essere studiata un’ipotesi collettiva.