Aquisgrana

La città di Aquisgrana ha 248.000 abitanti ed è situata nella parte Ovest della Germania, al confine con il Belgio e l’Olanda. È un luogo molto importante per la scienza e l’istruzione, con più di 50.000 studenti in totale. Il quartiere Aquisgrana-Nord è un’area eterogenea con un misto di edifici antichi e recenti, industriali e residenziali. Per via dello sviluppo degli ultimi ottant‘anni, ci sono molti edifici storici a uso abitativo. Pertanto, la pianificazione urbana è focalizzata sul rivitalizzare e migliorare l’attrattività del quartiere.

Il quartiere di Aquisgrana-Nord (300 ha, 15.500 abitanti) è all’interno di un programma di sviluppo urbano pluriennale chiamato “città sociale”. Nel sito-modello usato per EU-GUGLE, circa 1.500 residenti che abitano all’interno degli edifici sono direttamente coinvolti

DSC04619
DSC00404
DSC00410

L’insieme degli edifici

Gli edifici sono principalmente di 4 tipologie diverse: storici degli anni 20 e 30 e multipiano degli anni 70. Le condizioni strutturali degli edifici e della fornitura di energia devono essere migliorate nel corso dei prossimi anni. Nel programma di sviluppo urbano “città sociale”, recentemente implementato, l’energia è uno degli aspetti, accanto a verde, housing, qualità della vita, tempo libero, luoghi per la cultura, istituzioni sociali, integrazione tra industria e spazio stradale. Obiettivi speciali di risparmio energetico e di misurazione sono previsti specificamente per gli edifici all’interno di EU-GUGLE.

I dati del quartiere pilota:

  • 41.688 m² verranno rinnovati
  • 1.500 abitanti negli edifici rinnovati
  • 391 abitazioni da rinnovare

Integrated solutions in Aachen

Interventi tecnici:

  • Misure per l‘isolamento su facciate, tetti, soffitti, finestre
  • Recupero di calore dalla ventilazione
  • Recupero di calore dai liquami e dalle pompe di calore integrati in una rete a basso consumo di calore
  • Riscaldamento del quartiere
  • Sistema di controllo tecnico per elettricità, calore e illuminazione
  • Energia solare e scaldabagni efficienti
  • Rilevatori di presenza per l’illuminazione
  • Misuratori smart

Non-technical measures

  • Energy efficiency rental fee and other agreements with tenants,
  • technical measures (temperature on demand,
  • communication measures and advisory activities to reduce energy consumption through consumer behaviour.

Modello di finanziamento

Gli edifici sono principalmente posseduti dalla Città di Aquisgrana (75%) e per il 25% dalla compagnia di housing pubblico GEWOGE, nella quale la Municipalità di Aquisgrana è un importante stakeholder. GEWOGE ha in carico tutte le operazioni sugli edifici.

Alcuni sistemi di fornitura dell’energia verranno realizzati tramite un modello di contrattazione con la compagnia locale dell’energia. L’investimennto nelle applicazioni, nelle operazioni e nella manutenzione sarà in una mano sola. Questo dà la possibilità di avere soluzioni ottimizzate. Le emissioni di CO2 saranno altresì ridotte tramite fornitura di energia verde. Saranno analizzate e testate anche altre opzioni.

Impatto sull’area

Il risparmio di enegia primaria previsto nel quartiere è del 65%.

Le azioni previste sono esempi possibili di retrofit efficiente dal punto di vista energetico e hanno un grande potenziale per una replicazione immediata, primariamente per altri edifici della municipalità e di GEWOGE (verranno direttamente coinvolte 370 abitazioni da un gruppo di oltre 7.000), ma anche per molte case private, specialmente per edifici che devono essere rinnovati in un futuro prossimo.

Aachen map

Impatto socio-economico

Alcuni edifici ad Aquisgrana devono essere riqualificati mentre gli abitanti rimangono nelle proprie case. In molti hanno vissuto lì per molto tempo e pagano affitti relativamente bassi. Secondo la legge tedesca, i costi derivanti dalle misure di risparmio energetico possono far sì che gli affitti aumentino di una somma necessaria a far sì che i proprietari abbiano un ritorno economico entro una certa scadenza. Questo è molto difficile da attuare in edifici nei quali gli abitanti hanno un reddito basso. Alcuni altri edifici verranno riqualificati mentre ancora non ci sono abitanti nelle case, quindi la possibilità di adattare gli affitti ai nuovi standard sono più semplici. Nel progetto, verranno verificate diverse modalità e analizzati i rispettivi impatti. Le attività hanno anche lo scopo di ridurre la domanda di energia aumentando le informazioni e la trasparenza sull’uso dell’energia stessa.

Sfide principali

Le sfide principali del progetto consistono nel realizzare le misurazioni in una maniera più efficace del punto di vista del rapporto costi benefici, in modo che gli affitti possano rimanere su un livello socialmente responsabile, poiché la maggior parte dei residenti ha un reddito basso o riceve sussidi dallo Stato. La realizzazione di risparmi energetici negli edifici è una sfida per trovare buone soluzioni integrate per la costruzione e per la fornitura di energia.

Piano complessivo 2030

La strategia locale sull’energia è descritta nel “Masterplan 2030“ e nel piano d’azione per l’energia sostenibile (parte del Patto dei Sindaci e del Premio europeo per l’energia). Molti stakeholder sono stati coinvolti e si è instaurato in città un processo ben sviluppato di discussione sull’energia. Questo processo costituisce una solida base per l’implementazione di EU-GUGLE.